Magnifico .. “Iz is over the rainbow …”

Buonasera maystini! L’articolo di oggi lo vorrei dedicare ad un musicista che mi ha colpito ed emozionato particolarmente.

Il suo nome è Israel Kamakawiwo’ole ,conosciuto affettuosamente come IZ.

Io, come probabilmente molti di voi, ho conosciuto meglio questo artista dopo aver visto tutto d’un fiato il videoclip del medley di “Somewhere over the Rainbow” (celebre canzone composta nel 1939 da Harold Harlen con testi di E.Y. Harburg e cantata da Judy Garland nel film “Il Mago di Oz“). . meravigliosa .. a tal punto da essere divenuta la colonna sonora di film come “50 Volte il primo bacio“, “Vi Presento Joe Black“, “Finding Forrester” ed altri.

 

 

Un mio amico lo ha condiviso oggi nella mia bacheca ed ora andiamo a conoscere meglio la storia di questo ragazzone dolcissimo e coraggioso dalla voce stupenda e dall’ukulele meraviglioso.

Iz nasce in un ospedale di Oahu (Hawaii) nel 1959. Fin da quando aveva undici anni, ispirato dalla musica hawaiana di grandi artisti come Peter Moon, Palani Vaughn e Don Ho, Iz inizia ad avvicinarsi al mondo della musica insieme al fratello “Skippy” con cui, nel corso dell’adolescenza  – dopo aver conosciuto personalmente altri artisti hawaiani come Louis “Moon” Kauakahi, Sam Gram e Jerome Koko – decide di mettere su una band che chiamano: “Makaha Sons of Ni’ihau” che dal 1976 ai primi anni 80 pubblicò una decina di album di successo e andò in tour sia nelle Hawaii sia negli Stati Uniti.

Dal 1982 in poi, anno in cui purtroppo il fratello Skippy morì, Iz decise di comporre degli album da solista.

Il suo primo album, che intitolo “Ka’ano’i” uscì nel 1990 ed ottenne molto successo.

L’Hawai’i Academy of Recording Arts (H.A.R.A.) assegno lui sia il premio come “Miglior Cantante dell’anno” sia come  “Miglior Album contemporaneo dell’anno“.

L’album che riscosse molto successo è “Facing Future” del 1993 in cui oltre ad essere contenute proprio sia il medley di “Somewhere over the rainbow” sia quello di “What a Wonderful World” (originariamente composto ed eseguito dal grandissimo  Louis Armstrong), Iz ha composto anche canzoni come “Hawai’i 78“, “White Sandy beach of Hawai’i“, “Maui Hawaiian“, “Sup’pa Man” e “Kaulana Kawaiahe“.

Nel frattempo che venisse nominato nel 1994Miglior Artista dell’anno” dalla stessa H.A.R.A., Iz si avvicina all’attivismo politico legato alla lotta per i diritti e l’indipendenza del popolo hawaiano. Proprio del tema politico tratteranno gli album pubblicati tra il 1995-96 ed intitolati “E Ala E” e “In Dis Life“, nelle quali sono contenute le omonime canzoni “E Ala E” , “In This Life” ed anche “Kaleohano” e “Starting all over again” .

 

 

La sua musica, così profonda e così spiritualmente forte hanno colpito moltissimo non soltanto, prima di tutto, l’intero popolo dello Stato delle Hawaii, ma gli Stati Uniti in senso più ampio ed il mondo intero in generale.

Nel 1997, sempre dalla H.A.R.A., riceve il premio annuale “Na Hoku Hanohano” come “Miglior Cantante dell’anno“, “Miglior Artista dell’anno” e “Miglior Album dell’Anno“. Tutto il suo paese applaude commosso per questo grande premio… ma Iz non è fisicamente presente alla premiazione .. la sta seguendo dalla TV di una stanza di ospedale in cui è ricoverato per gravi problemi fisici legati al suo peso. Purtroppo … Iz morì per problemi respiratori a metà giornata del 28 Giugno del 1997.

La notizia della sua morte scosse molto il popolo hawaiano .. che cadde in una profonda tristezza spirituale … una parte importante delle Hawaii era spirata .. le bandiere dello stato rimangono tutto il giorno a mezz’asta. Le ceneri di Iz vengono sparse con rito funebre nell’oceano di Makua Beach.

Mi ha commosso non solo e non tanto tutto ciò che ha rappresentato per le Hawaii e per il mondo ma soprattutto la spiritualità, la semplicità e la simpatia tangibili di questo ragazzone così buono e dolce .. che come molti guru indiani come Paramahansa Yogananda, o molti altri attivisti musicali rivoluzionari come Bob Marley, sembrano essere venuti al mondo per  insegnare al mondo come il sorriso..il coraggio e l’amore possano essere l’essenziale per condurre una vita serena e piena ed essere una sola essenza con il tutto nell’infinità dell’esistenza stessa.

 

Statua dedicata ad Iz nel 2003 al “Wayanae Neighborhood Community Centre”

 

Era questo il rituale che si vede alla fine .. e senza anticiparvi niente trovo che abbia una portata sentimentale e spirituale che oso dire senza precedenti. Iz è morto tragicamente alla sola età di 38 anni .. ma con il suo involucro corporeo non muoiono le sue idee .. ed in quelle ceneri sparse nell’acqua ed accolte dalla gente in festa.. si possono ancora sentire le melodie del suo ukulele in riva alla spiaggia … che attraversano lo spazio ed il tempo .. “over the rainbow” .

 

 

 

 

 

 

Un Abbraccio di cuore maystini, e Buona Vita a tutti

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest